top of page
  • Immagine del redattorecfabriani

Boschi Urbani con nuove forme di sepoltura, nasce il PROGETTO ARBOR VITAE – I’M TREE

Aggiornamento: 21 ott 2023

Il portale dell'azienda di onoranze funebri Meroni dedica un bell'articolo al nostro progetto:

Il PROGETTO ARBOR VITAE – I’M TREE rappresenta l’ultima frontiera dell’architettura funeraria che ci invita ad immaginare la sepoltura come qualcosa che dà il via a una nuova vita partendo semplicemente dalla terra e dal seme.

Tutta la storia dell’uomo è segnata da enormi progressi in tutti i campi delle scienze e della cultura. L’avvento delle nuove tecnologie ha stravolto il nostro modo di vivere, le nostre abitudini. Ma ci sono pratiche antiche che non sono mai cambiate e hanno attraversato il tempo intatte ed inalterate, come la sepoltura.

Il rito della sepoltura ha un profondo significato che va ben oltre l’aspetto religioso e pratico. È un tributo, un commiato, un dovere.

I cimiteri sono luoghi sacri in quanto deputati a conservare e proteggere chi ormai, con la morte, è divenuto indifeso e inerte. Il cimitero è un luogo chiuso tra solide e invalicabili mura, serrato di notte da cancelli e protetto da custodi ne che garantiscono l’inviolabilità. Tutte queste misure, volte a creare una netta separazione tra noi e loro, tra la vita e la morte, tra chi può e chi non può più, vengono superate con un nuovo concetto di sepoltura.

2 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page